Le 10 città-influencer del vino (e Milano supera Roma)

December 18, 2018

Quali sono le tendenze del business del vino e dei suoi consumatori?

 

Wine Paris, sodalizio di organizzazioni interprofessionali del mondo del vino, dà vita quest’anno al primo raduno internazionale dedicato al business.

Lo studio ha analizzato questo settore andando a misurare il consumo di vino nelle metropoli e la struttura della distribuzione.

 

Sono 10 le città-influencer che dettano tendenza e che si posizionano come centri caldi del wine-business, e tra loro ci sono ben due italiane: Roma e Milano.

 

Parigi è la citta dove si beve più vino al mondo con 5,3 milioni di ettolitri in un anno, seguita dal distretto della Rhur dove si bevono 4 milioni di ettolitri e, al terzo posto, da Buenos Aires dove si consumano 3,6 millioni di ettolitri in un anno.

 

E se di ettolitri Londra ne consuma 2,95 milioni, New York 2,8 milioni e Los Angeles 2,2, Milano si aggiudica il 4 posto con 3,3 milioni di ettolitri. A Roma spetta solo l’ottavo posto, con 1,7 milioni di ettolitri, cosa che deve far riflettere amanti e manager del vino.

 

Questi dati sono stati poi raffrontati con i dati cruciali sulla distribuzione del vino: Parigi, New York e Londra  sono le metropoli con maggiore densità di società di distribuzione, cosa che influisce sia sull’offerta disponibile al pubblico, sia sulla capacità di attrarre consumatori e produttori nelle metropoli.

 

Essenziale, per questo,  anche l’aspetto degli opinion-leader.

 

La capitale francese è una piazza ricca di vetrine per i grandi vini con 20.000 hotel e ristoranti, wine bar, caffé, 1.100 enoteche, 1.990 grossisiti, 142 chef stellati della Guida Michelin.

 

Ma anche l’Italia può e deve fare la differenza.

 

Con le due capitali del bere, Milano e Roma, in classifica, può realisticamente proporsi di diventare il territorio che orienta il gusto e la moda del vino,candidandosi ad imporre tendenze commerciali e modalità in cui affrontare le nuove sfide dei mercati in continua evoluzione.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Quando l'etichetta è pop. Quattro etichette creative (secondo noi)

February 6, 2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio