Lo Champagne in 10 righe

July 30, 2017

 

Lo Champagne è un simbolo dell'enologia mondiale: il mito vuole che nasca quasi per caso nel XVII sec. con il monaco benedettino Dom Perignon. 

 

Il segreto di questo grande vino spumante risiede non solo nella sua lunga storia e tradizione, ma anche nella particolare combinazione di fattori pedoclimatici: siamo a 150 km a est di Parigi, nella regione della Champagne Ardenne; ad una latitudine estrema per la coltivazione della vite, con un clima continentale e una T media annua è di 10°C.

 

Qui la maturazione della vite è possibile per la miracolosa combinazione tra suoli che sanno trattenere l'acqua e fare da volani termici e la grandissima irradiazione solare. Un rigido disciplinare di produzione del 1927 regolamenta l'operato sia delle grandi maisons che dei vignerons. Le uve più utilizzate per produrre lo Champagne sono Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier, le più rinomate zone di produzione sono la Montagne de Reims, la Vallée de la Marne e la Côte des Blancs

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Quando l'etichetta è pop. Quattro etichette creative (secondo noi)

February 6, 2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio