Come riconoscere un aglianico al primo sorso

Vanto della produzione campana e prodotto di punta dell’enologia lucana, l’aglianico è un vitigno a bacca rossa che ama terreni collinari vulcanici, calcarei e argillosi, insofferente al caldo e resistente al freddo.

È un vitigno scontroso: matura tardi, è difficile da coltivare e vinificare e i suoi tannini richiedono tempo per ammorbidirsi. Fortuna che la sua spiccata acidità gli permette di non avere fretta.

Spigoloso dunque fino alla fine, fino al bicchiere.

Come riconoscere un aglianico al primo sorso

Ma com’è un bicchiere di aglianico che si rispetti?

Il suo biglietto da visita è un tessuto consistente color rosso rubino intenso tendente al granato, fino a virare sull’aranciato con il passare degli anni.

Nel Vulture invece, territorio vulcanico meno ricco di argilla, la fittezza della trama lascia spazio ad un’elegante trasparenza.