Vino anche ai giovani...ma da studiare!

Grande novità nel mondo della scuola. Renato Brunetta in accordo con il governo ha presentato una proposta di legge che, se approvata, impone l’inserimento di un nuovo insegnamento nelle scuole primarie e secondarie: Storia della Cultura del vino e delle eccellenze gastronomiche italiane.

Vino anche ai giovani...ma da studiare!

La proposta definisce con cura gli ambiti delle tematiche che scuole ed insegnanti dovranno inserire nella programmazione. Infatti gli educatori dovranno concentrarsi sull’importanza e sull’influenza che tutti i prodotti di eccellenza hanno avuto per la storia dei rispettivi territori di appartenenza.

Il vino dovrà essere studiato in quanto simbolo del territorio da cui proviene ed espressione della sua storia e cultura. Ma non è tutto. Il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca si deve impegnare ad istituire corsi di aggiornamento per i docenti e avviare progetti in cui saranno le aziende vitivinicole, i consorzi, i musei enogastronomici ad affiancare i docenti stessi nell’insegnamento della nuova materia.

corsi di aggiornamento per i docenti e avviare progetti in cui saranno le aziende vitivinicole, i consorzi, i musei enogastronomici ad affiancare i docenti stessi nell’insegnamento

Sarà istituita la giornata nazionale delle eccellenze enogastronomiche e si insedierà una commissione che redigerà ogni anno un «Atlante annuale nazionale dell'enogastronomia di qualità», redatto anche avvalendosi delle informazioni raccolte dagli studenti delle scuole e delle università ad indirizzo specifico.

Non possiamo che augurarci che la legge venga approvata al più presto.

#education

Post in evidenza